Sabato, 20 Ottobre, 2018

Con deliberazione del Consiglio dei Ministri del 6 settembre 2018, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.213 del 13 settembre 2018, sono state rese disponibili e ripartite tra le Regioni interessate le risorse finanziarie inerenti al riconoscimento di contributi in favore dei soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili.

 

Per quanto riguarda la Regione Calabria i contesti emergenziali di riferimento e i relativi Comuni interessati, per aver prodotto nella prima fase di ricognizione le schede richieste, sono i seguenti:

O.C.D.P.C. n. 285/2015 : “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici ed idrologici avvenuti in data 12 agosto 2015 nei territori dei comuni di Rossano Calabro e Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza”.

  • Comuni di Rossano, Corigliano
  •  

O.C.D.P.C. n. 289/2015: “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nei giorni dal 29 gennaio al 2 febbraio 2015 hanno colpito il territorio delle province di Cosenza, Catanzaro e Crotone e che nel periodo dal 22 febbraio al 26 marzo 2015 hanno colpito il territorio dei comuni di Petilia Policastro in provincia di Crotone, di Scala Coeli e di Oriolo Calabro in provincia di Cosenza e di Canolo e Antonimina in provincia di Reggio Calabria”.

  • Comuni di Francavilla Marittima, Oriolo.
  •  

O.C.D.P.C. n. 330/2016 : “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nei giorni dal 30 ottobre al 2 novembre 2015 hanno colpito il territorio delle province di Catanzaro, di Cosenza e di Reggio Calabria”.

  • Comuni di Africo, Ardore, Badolato, Bagaladi, Benestare, Bianco, Bova, Bovalino, Bova Marina, Brancaleone, Bruzzano Zeffirio, Caraffa del Bianco, Casignana, Ferruzzano, Gioiosa Ionica, Grotteria, Guardavalle, Montebello Ionico, Palizzi, Platì, Samo, San Luca, Sant’Agata del Bianco, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Sant’Ilario dello Ionio, Scido, Staiti, Stilo.
  •  

O.C.D.P.C. n.473/2017:Primi interventi urgenti di Protezione Civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici  verificatisi nei giorni dal 24 al 26 novembre 2016 nel territorio delle province di Crotone e Reggio Calabria e nei giorni dal 22 al 25 gennaio 2017 nel territorio delle province di Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria e dei comuni di Longobucco, Oriolo e Trebisacce in provincia di Cosenza e di Vazzano in provincia di Vibo Valentia”.

  • Comuni di Amaroni, Ardore, Bagaladi, Bovalino, Caulonia, Locri, Platì, Roccabernarda, Sant’Ilario dello Ionio, Settingiano, Stilo.

Il presente avviso riguarda esclusivamente il riconoscimento di contributi in favore dei soggetti privati, che hanno già compilato le apposite schede B (riassunte dai Comuni nelle tabelle trasmesse alla U.O.A. Protezione Civile e per le quali non è stata comunicata al Comune l’esclusione motivata), per i danni occorsi al solo patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili, così come specificato negli articoli “Patrimonio privato” di ciascuna O.C.D.P.C. sopra menzionata e nei relativi Disciplinari tecnici.

Si evidenzia altresì la perentoria necessità della compilazione dell’intera modulistica allegata al presente Avviso da parte del privato cittadino richiedente e della successiva istruttoria comunale, nel rispetto della tempistica riportata nell’Allegato 3 alla Delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2016.

Le Amministrazioni comunali, effettuata l’istruttoria di competenza delle domande di contributo ammissibili, dovranno trasmettere alla Regione Calabria- U.O.A. Protezione Civile - P.E.C. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , esclusivamente il modello “elenco riepilogativo delle domande di contributo accolte- immobili ad uso abitativo e beni mobili ivi ubicati” , secondo il modello allegato, in formato editabile (excel) e in pdf, quest’ultimo debitamente sottoscritto dal Dirigente/Responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale.

ALLEGATI

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s